Giovedì 22 Agosto 2019Ultimo aggiornamento 18:00

25 aprile: fiaccolata di valle a Villar Perosa e celebrazioni nei paesi

25 aprile: fiaccolata di valle a Villar Perosa e celebrazioni nei paesi
Mercoledì 24 Aprile 2019 - 07:00

La 24ª edizione della fiaccolata itinerante di valle per la Festa della Liberazione si svolgerà quest'anno a Villar Perosa. Il raduno è previsto alle 19,45 di mercoledì 24 aprile presso il monumento dell'Alpino davanti alle case operaie. Alle 20 partirà il corteo attraverso il villaggio fino a via della Braida (rifugi antiaerei) per proseguire su via IV Novembre, piazza della Libertà, via Angelo Bianciotto e attraversare via Nazionale alla 'Una finestra sulle valli'.

Lungo il percorso, accompagnato dal Corpo musicale di Villar Perosa, ci si fermerà ai rifugi antiaerei che per l'occasione saranno aperti. Alle 21 il corteo arriverà alla 'Finestra' dove ci saranno gli interventi del sindaco Marco Ventre, del presidente dell'Unione Laura Zoggia, di un rappresentante dell'Anpi di valle, con alcune testimonianze di chi ha vissuto in prima persona la guerra. Il Lions Club Pinerolo consegnerà i tricolori ai diciottenni villaresi.

Giovedì 25 il Comune di Villar Perosa organizza anche la tradizionale celebrazione della Festa della Liberazione con Messa alle 9,30 in piazza della Libertà in onore dei Caduti, il corteo con partenza alle 10 e la commemorazione ufficiale al Parco della Rimembranza alle 10,30 in collaborazione con le classi quinte della scuola primaria. Dalle 14,30 alle 18 apertura dei rifugi.

Al Museo del Cuscinetto di Villar Perosa (via Nazionale 24, entrata 'Rotonda' dello stabilimento ex Riv-Skf) dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17, giornata inaugurale della mostra fotografica 'La linea della Resistenza' a cura di Luigi Bounous, dedicata alla Prima e Seconda Guerra mondiale, con testimonianze della Val Chisone e Germanasca. La mostra proseguirà le aperture tutte le domenica dalle 9 alle 12 senza prenotazione. Per visite in settimana, telefonare alle 011 985.2343. Sarà presente anche un'esposizione di quadri per tutta la durata (da definire) della mostra.

 

PINASCA E INVERSO PINASCA

Pinasca e Inverso Pinasca, con i Comuni di Massello e Salza di Pinerolo e la partecipazione dell'Anpi, celebrano il 74º anniversario della Liberazione giovedì 25 con la Messa delle 9 nella cappella di Castelnuovo, il ritrovo alle 9,40 inpiazza Armando Bertetto per l'onore alla lapidedei Caduti e la deposizione di un mazzo di fiori, e alle 10 il ritrovo a Inverso Pinasca per deporreuna corona di alloro al Monumento ai Caduti e la commemorazione. Alle 10,45 si formerà il corteo per Pinasca dove ci sarà l'alzabandiera presso il monumento ai Caduti. Il corteo proseguirà poi per la lapide in ricordo dei Carabinieri martiri di Fiesole. Alle 11,15 commemorazione presso il salone polivalente. Sarà presente in entrambi i Comuni l'Unione musicale di Inverso Pinasca.

 

PEROSA, POMARETTO E ROURE

Celebrazioni congiunte anche a Pomaretto, Perosa Argentina e Roure. Dopo la partecipazione alla fiaccolata di valle del 24 sera, giovedì 25 il programma si snoda tra i tre Comuni con la partecipazione della Banda Musicale di Pomaretto: ore 8,30 deposizione corona al Cimitero di Meano. Ore 8,45 raduno in piazza della Libertà a Pomaretto, con il saluto del sindaco e la lettura di testimonianze dei Caduti a cura della classe V della Scuola primaria. Seguirà il corteo per le vie di Pomaretto con deposizione di corone al Monumento Caduti, al Cimitero e al Parco della Rimembranza. Alle 10 il corteo prosegue per il Comune di Perosa Argentina con deposizione di corone al Parco Gay e in piazza III Alpini, il saluto del sindaco e l'orazione ufficiale (in caso di pioggia la manifestazione perosina si terrà al Palaplan). Alle 10,30 nuovo corteo per le vie di Perosa con deposizione di corone in piazza Marinai d’Italia, Parco Rimembranza e Cimitero. Alle 11,30 è in programma la manifestazione a Roure presso il monumento di frazione Balma. Durante le manifestazioni verranno ricordati i partigiani caduti e chi si è adoperato nella Resistenza.

 

PERRERO

In Val Germanasca "Liberazione, il sogno dei padri, eredità dei figli" è il tema della commemorazione del 74° anniversario della Liberazione, che sabato 27 coinvolgerà i ragazzi della scuola primaria e secondaria di Perrero, le autorità civili e religiose, le associazioni dei Partigiani e degli Alpini e il Coro Rocciavrè di Bruino. L'iniziativa è organizzata dalla Libera Associazione Valli Chisone e Germanasca, insieme al Gruppo Teatrale La Cricca, e patrocinata dall'Unione e dai cinque Comuni della Val Germanasca. «Dedichiamo l’evento a tutti i Caduti e in modo particolare al pastore Oreste Peyronel e a don Severino Bessone, artefici di molta storia a Perrero, senza dimenticare l’importanza di trasmettere questa memoria ai più giovani» spiegano gli organizzatori.

Appuntamento alle 16,30 al tempio di Perrero. Corteo fino alla lapide in strada del cimitero, a memoria dell’impiccagione di Renzo Santiano e Giuseppe Argento. Dopo il saluto delle autorità, interverranno gli alunni. Al termine, proiezione "Val Germanasca, i cippi e le lapidi ricordano...", a cura Libera Associazione e dell'Anpi di Perosa e valli, con brevi testimonianze sui fatti dell'epoca. Al termine, rinfresco offerto da La Cricca. Alle 19 cena al ristorante Al palazzetto.

Alle 20,45, nella chiesa di Perrero, gli alunni presenteranno vari brani, prima di ascoltare i canti alpini proposti dal Coro Rocciavrè. Durante la serata, in occasione dei 100 anni dalla nascita dell'Associazione nazionale degli Alpini, verrà consegnato un riconoscimento ai tre gruppi Ana della Val Germanasca, Perrero, Pomaretto e Prali. Per info: 338 461.4257 (Beppe) oppure 347 938.9033 (Stefania). Per prenotare la cena, entro mercoledì 24: 0121 808.654 o 348 322.2818.

 

PORTE

Porte ritrovo alle 9,15 di giovedì 25 presso il cimitero, alle 9,30 corteo per il monumento ai Caduti in piazza Martiri, alle 10 nel parco comunale Angelo Giai, caduto per la libertà e medaglia di bronzo al valore, saluto del sindaco e orazione ufficiale di Pierfrancesco Gili. Alle 10,30 consegna degli attestati di onore ai parenti dei partigiani defunti. Alle 11 recital "Oltre il ponte: Resistenza e Costituzione" con Jean Luis Sappè e Maura Bertin (assistenza tecnica di Erica Malan e Marco Rovara). A seguire, rinfresco presso il parco Giai. Alle 13, pranzo con l'Anpi al ristorante "Cit e Bun" di Pinasca. Per info e prenotazioni: 339 632.5865.

 

PRAGELATO

Pragelato giovedì 25 l'Amministrazione comunale organizza la cerimonia di commemorazione presso il monumento ai Caduti. Alle 10,45, partenza del corteo dalla piazza del Municipio. Alle 11 deposizione della corona ai Caduti accompagnata dalla commemorazione a cura di don Luciano Chino insieme al Gruppo Alpini “Assietta” di Pragelato. A seguire, saluto del sindaco, Monica Berton, testimonianza dell'Alpino Silvio Frezet, e interventi degli studenti della scuola primaria "R. Bermond" di Pragelato.

 

PRAMOLLO

Anche a Pramollo sono previsti i consueti omaggi floreali ai monumenti ai Caduti. Ritrovo alle 10 presso il viale della Rimembranza e la chiesa cattolica di borgata Rue con primo omaggio. In seguito, alle 10,30, omaggio floreale alla lapide ai Caduti di borgata Pellenchi e alla Lapide ai Caduti del Tichoun all'imbocco dell'omonimo sentiero. Infine, alle 10,45, omaggio al Monumento ai Caduti di Borgata Ruata.

 

PRANZO COMUNITARIO ANPI

Giovedì 25 aprile, alle 13, pranzo dell'Anpi all'agriturismo Cit e Bun di Pinasca. Prenotazioni al numero 0121 800.722. Per i Comuni di Perosa, Roure e Pomaretto, prenotazioni presso le segreterie comunali o ai numeri 348 261.5398, 340 520.5711 entro il 21 aprile.

Contenuti correlati: