Martedì 18 Dicembre 2018Ultimo aggiornamento 17:43

Una pietra d'inciampo a Pinerolo per ricordare Luigi Cesare Grosso Campana

Una pietra d'inciampo a Pinerolo per ricordare Luigi Cesare Grosso Campana
Mercoledì 17 Gennaio 2018 - 12:07

Anche a Pinerolo è stata posizionata lunedì pomeriggio una Pietra d'inciampo, iniziativa dell'artista tedesco Gunter Demnig, per depositare nel tessuto urbanistico e sociale delle città europee, una memoria diffusa dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti. Si tratta di targhe in metallo che vengono collocate di fronte alle abitazioni dei deportati morti nei campi di concentramento. Una di queste è stata posta in via Palestro 8, di fronte a quella che fu l'abitazione di Luigi Cesare Grosso Campana, morto internato e assassinato nel campo di Deblin-Irena. Alla posa hanno partecipato gli assessori Spinelli e Bachstadt, il presidente Anpi, Riccardo Vercelli e l'artista Demnig.