Venerdì 25 Settembre 2020Ultimo aggiornamento 8:59

Giaveno, la piscina riaprirà a metà febbraio

Giaveno, la piscina riaprirà a metà febbraio
Mercoledì 23 Gennaio 2013 - 12:21

I sei comuni della Val Sangone investiranno 30mila euro in sei mesi per la riapertura della piscina, in attesa di conoscere il destino del patrimonio della Comunità montana Val Susa e Val Sangone, titolare dell’impianto. La gestione viene delegata all’Unione dei Comuni.

È quanto è stato deciso ieri sera in una riunione tra amministratori: ora si tratta di procedere alle fasi tecniche per la riapertura dell’impianto di via Don Pogolotto, che richiederanno qualche giorno e saranno affidate al funzionario dell’ente di valle Cesare Paschetta. Con il tempo, sarà predisposta una gara d’appalto per la gestione delle vasche, che sgancerà i comuni dalle spese. “Chiediamo a tutti di frequentare l’impianto, perché solo aumentando l’utenza diminuiscono le spese”, invita il sindaco giavenese Daniela Ruffino. “Riprenderanno tutti i corsi e il personale potrà tornare al lavoro”, aggiunge l’assessore allo sport Carlo Giacone. 

e.b.
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino