Mercoledì 18 Settembre 2019Ultimo aggiornamento 18:05

Torre Pellice: pugnalato al cuore nel sonno

Giovedì 8 Settembre 2011 - 14:43

Oggi a mezzogiorno i Carabinieri hanno sfondato la porta in viale Gilly 5/3, a Torre Pellice, e hanno trovato Miahaita Dajbog, operaio di 31 anni di origine rumena, senza vita nel proprio letto.

Secondo le prime valutazioni del medico legale la morte sarebbe avvenuta circa 24-48 ore fa. L'uomo sarebbe stato accoltellato al cuore, probabilmente mentre dormiva, e colpito anche con un bottiglione alla tempia. La segnalazione è arrivata da una donna, anche lei rumena, che ha detto di essere trattenuta sotto la minaccia di un coltello da un terzo connazionale: «Se non stai brava ti faccio fare la fine di Miahaita», le avrebbe detto lui.

I miliari hanno arrestato Razban Adrian Cristea, 21 anni, in italia da una settimana ospite della vittima, con l'accusa di sequestro di persona. Il pm Ciro Santoriello sta valutando quali imputazioni attribuire al giovane rumeno.

Luca Prot