Giovedì 28 Maggio 2020Ultimo aggiornamento 0:11

"L'allegra storia del vino Barolo"

Dopo la lunga pausa per le feste natalizie, riprendono sul territorio le diverse stagioni teatrali
Mercoledì 11 Gennaio 2012 - 00:00

LUSERNA S.G. - Chi meglio dei Gemelli Barolo poteva scrivere e mettere in scena (con la regia di Antonella Paglietti) "L'allegra storia del vino Barolo"? Nomen omen. Citazioni a parte, gli autentici gemelli Barolo, torinesi, attori di teatro e cabarettisti, hanno voluto con questo spettacolo celebrare una delle più appassionanti tradizione piemontese, portando in scena la storia e l'evoluzione di un vino - il Barolo appunto -apprezzato in tutto il mondo.
La storia di una tradizione raccontata attraverso le vicende contemporanee. Uno dei due fratelli, infatti, è uno dei tanti manager che perduto il lavoro torna alle "origini": al paesello in campagna, dove tanti anni prima aveva lasciato il fratello ad occuparsi delle vigne lasciate in eredità dal padre. Inizialmente l'incontro è in realtà uno scontro di mentalità, di visioni del mondo, di approcci alle cose. L'uno che conosce solo la tecnica, l'altro solamente la pratica. Ci vorrà del tempo e un buon numero di esilaranti duetti comici prima di capire che solo fondendo le diverse conoscenze si potrà imbottigliare il miglior Barolo.
Al teatro S. Croce di Luserna S.G. Ingresso euro 9. Per info: 0121 954.431 oppure 366 333.5569.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L’Eco del Chisone: con l’emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo i insieme ce la faremo.

Paola Molino

Sostieni L'Eco, abbonati