Lunedì 10 Agosto 2020Ultimo aggiornamento: 09/08/2020 - 18:15

Duecento letterine per il "Babbo di Bobbio"

Al laghetto Nais in tanti sono andati a trovare il Santa Claus della Val Pellice
Mercoledì 28 Dicembre 2011 - 00:00

Se il vero Santa Claus lo conoscesse, quello che abita a Rovaniemi per intenderci, nel cuore della Lapponia, lo assumerebbe immediatamente come "vice" Babbo Natale.
Fredi Gallo (ma non ditelo ai vostri piccoli che si chiama così…), il Babbo Natale di Bobbio, in queste settimane ha fatto felici tantissimi bambini.
Nella sua magica casetta in legno, sulla riva del laghetto Nais, ha ricevuto ben 186 bambini che gli hanno recapitato le loro letterine. Per i più piccoli hanno scritto i genitori oppure i nonni ma, per tutti coloro che hanno lasciato un indirizzo, il "Babbo di Bobbio" ha risposto.
«Le richieste dei bambini sono state soprattutto di giocattoli - ha spiegato in via confidenziale l'uomo dalla folta barba bianca -, ma tutte le letterine sono state belle, spontanee e simpatiche, alcune abbastanza originali». (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino