Mercoledì 18 Settembre 2019Ultimo aggiornamento 18:05

A rischio il Palagiustizia di Pinerolo

In Piemonte resterebbero solo gli Uffici dei capoluoghi di provincia
Mercoledì 7 Dicembre 2011 - 00:00

Hanno destato grande allarme e molte preoccupazioni le notizie di radio e tv che danno il Tribunale di Pinerolo come destinato a morte certa (o quasi). Colpito dalla mannaia dei tagli che starebbero per abbattersi sui Tribunali sub-provinciali di Piemonte e Valle d'Aosta: 17 in tutto. Dopo la potatura, ne rimarrebbero 9. Vale a dire solo quelli capoluogo di provincia.
Lunedì mattina il vice-presidente del Csm Michele Vietti ha però aperto una finestra di salvezza per Alba (per la valenza produttiva dell'area) e (forse) Pinerolo.
Insomma, i timori più forti sono alimentati proprio dal Csm, ma per ora «non c'è alcuna novità normativa»: ce lo ha precisato lo stesso Vietti (per bocca del suo addetto stampa) che si è limitato a sottolineare: «Non funzionano né i Tribunali troppo grandi, né quelli troppo piccoli». Per dare confini ai concetti di "grande" e "piccolo" occorrono però criteri oggettivi che ad oggi mancano. (approfondimenti nell'edizione in edicola)