Nichelino: un Museo della memoria contadina a scapito del cemento

In primavera Nichelino battezzerà il suo primo museo. Una vetrina dei mestieri tradizionali che riporterà indietro i nichelinesi di decenni, quando al posto dei palazzoni c’erano i prati e i campi e l’agricoltura era la principale fonte di reddito.
«È un primo passo per recuperare la nostra memoria storica sepolta dal cemento dagli Anni '70 in poi – introduce Alessandro Azzolina, assessore alla Cultura –. Il mio scopo nel 2012 è promuovere il recupero del passato e della tradizione per dare una nuova immagine alla città. Un obiettivo che è possibile raggiungere a costo zero, sviluppando le potenzialità del territorio, come in questo caso». Il primo museo nichelinese nasce infatti dall’impulso di un privato: Mario Ruberi, 73 anni, di cui 43 passati a fare il geometra. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino