Giovedì 14 Novembre 2019Ultimo aggiornamento: 13/11/2019 - 23:37

Coazze: le strade dei boschi finiscono in Procura per presunte irregolarità

Mercoledì 23 Novembre 2011 - 00:00

COAZZE - Le strade nei boschi sopra Indiritto, realizzate questa primavera dal Consorzio Grangetta, Bustera e Balmarolla (costituito ad aprile e convenzionato col Comune da maggio) sono oggetto di forti polemiche, perché - secondo alcuni proprietari, la minoranza consigliare e Pro Natura Torino - sono state realizzate in barba ai regolamenti e senza avvertire i proprietari. Polemiche velenose, anche perché del consorzio fa parte Gabriella Venturino, moglie del sindaco Paolo Allais.
Sono partite querele e la minoranza ha avvertito tutte le autorità possibili. Ora sarà il Pubblico ministero a decidere se proseguire le indagini. Il Corpo forestale dello Stato ha mandato la sua informativa alla Procura della Repubblica, a seguito delle azioni di cittadini e associazioni e di successive verifiche sul campo. (approfondimenti nell'edizione in edicola)