Lunedì 21 Settembre 2020Ultimo aggiornamento: 20/09/2020 - 22:56

Assistenza: associazione denuncia, «c'è lavoro nero in alcuni ospedali»

Mercoledì 16 Novembre 2011 - 00:00

«Negli ospedali di Pomaretto, Torre Pellice e Pinerolo lavorano numerose assistenti private completamente in nero. Donne che un tempo avevano la partita Iva, ma che poi l'hanno chiusa, continuando però a lavorare». L'accusa è precisa, e a farla è Lorella Trecastagne, titolare de L'Ancora, una società che si occupa di fornire servizi alla persona e alle imprese. «Per me lavorano 24 donne, quasi tutte con corsi di formazione alle spalle ma in questo momento negli ospedali pinerolesi ne ho impegnate solamente 2, le altre, e sono mamme con figli da mantenere, non riescono a guadagnare un soldo perché accanto ai malati lavorano persone che non pagano le tasse, che evadono completamente il fisco, mentre noi anneghiamo nella burocrazia e nei pagamenti». (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino