Mercoledì 27 Maggio 2020Ultimo aggiornamento 23:30

Maxi retata dei Nas, in manette i ciclodopati

Tra questi anche un beinaschese con la fissa per le sostanze illegali
Mercoledì 28 Settembre 2011 - 00:00

BEINASCO – Potrebbe essere proprio Beinasco, Comune di residenza di uno degli arrestati, uno degli snodi del traffico di anabolizzanti che nei giorni scorsi ha portato i Carabinieri del comando provinciale ad eseguire dodici ordinanze di custodia cautelare (otto in carcere e quattro ai domiciliari). A ciò si aggiungono 102 persone in tutta Italia iscritte nel registro degli indagati e seimila confezioni di farmaci (per un valore di circa 300mila euro) sequestrati grazie al maxiblitz condotto dai Nas e coordinati dal procuratore Raffaele Guariniello insieme al pm Gianfranco Colace. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L’Eco del Chisone: con l’emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo i insieme ce la faremo.

Paola Molino

Sostieni L'Eco, abbonati