Sabato 4 Luglio 2020Ultimo aggiornamento 12:30

Sentenza Agess, centrodestra all'attacco

Bonansea e Corda annunciano interrogazioni in Consiglio provinciale
Martedì 5 Luglio 2011 - 17:16

VAL PELLICE - Era prevedibile: la sentenza pronunciata dal Tribunale di Pinerolo sul caso Agess Spa sta muovendo il mondo della politica locale. Quei 2 milioni di euro (più interessi e spese) che, secondo quanto stabilito in primo grado dal giudice Rosanna Musa, la Comunità montana Val Pellice deve pagare a favore del Fallimento Agess Spa, rappresentato dalla curatrice Giuliana Barra, stanno diventando un'arma in mano alle forze politiche di centrodestra per contestare la politica di chi ha retto negli ultimi anni le sorti della valle.
Se ne parlerà anche in Consiglio provinciale, dove siedono Claudio Bonansea (Pdl) e Giovanni Corda (Lega Nord). Entrambi hanno annunciato un'interrogazione.

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino