Sabato 4 Luglio 2020Ultimo aggiornamento 19:52

Marco Pannella a Torre Pellice

Sabato 9 per il festival letterario
Martedì 5 Luglio 2011 - 17:49

TORRE PELLICE - Prosegue il festival letterario Una Torre di libri. Venerdì 8 alle 17,30 in piazza del Municipio, via Repubblica 1, si parlerà degli ebrei sotto la persecuzione in Italia. Il libro di Marco Palmieri e Mario Avagliano, pubblicato nel 2011, ricostruisce questa tragica esperienza corale attraverso i documenti che ci sono giunti da parte delle vittime, sotto forma di lettere. Modera Eugenio Bernardini, presidente del Centro culturale valdese. Interverranno accanto a Marco Palmieri, gli storici Fabio Levi e Giorgio Rochat, e Gloria Arbib, segretario generale dell’Unione delle comunità ebraiche in Italia. Alle 19,30
cena a cura di E. Pontet al ristorante Centro, via Caduti per la Libertà 7. Prenotazione: tel. 0121 932.006.
Sabato 9 alle 17,30 ancora in piazza del Municipio, l'incontro con Marco Pannella. Da sempre anima e leader del Partito Radicale è l'uomo dei cento referendum e dei mille digiuni (l'ultimo, recentemente sospeso, per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle condizioni delle carceri italiane).
Interverrà Valter Vecellio, autore di "Biografia di un irregolare", e Gian Mario Gillio, direttore della rivista "Confronti". Alle 21,15 concerto dei Viola Zann.
Domenica 10 alle 16 al tempio valdese, via Beckwith 6, concerto finale della Settimana dei giovani musicisti. Alle 17,30 nel prato del tempio valdese, via Beckwith 6, "Il Vangelo secondo Harry Potter" con Peter Ciaccio, pastore metodista, e Brunetto Salvarani, docente di Teologia. Il 13 luglio, con l'uscita di "Harry Potter e i doni della Morte - Parte II", si conclude definitivamente una delle saghe cinematografiche più amate di sempre. "Il vangelo secondo Harry Potter" è un’analisi delle tematiche spirituali che affiorano dalla notissima serie di J.K. Rowling nell’intento, dichiarato, di promuovere il dialogo tra teologia e cultura pop.�

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino