Giovedì 15 Aprile 2021Ultimo aggiornamento 17:26

Non la festa di un giorno ma di un Paese

Il 150º dell'Unità d'Italia, un pezzo di storia da celebrare tutti assieme
Martedì 15 Marzo 2011 - 15:24

Leggendo le pagine de "L'Eco" nelle ultime settimane c'è tutto un fiorire di iniziative attorno ai 150 anni dell'Unità d'Italia. Merito prevalente delle istituzioni - al di là delle colorazioni politiche - e di alcune associazioni e gruppi che si sono spesi in questi mesi per dare un calore ad una celebrazione che la Lega, assieme a gruppuscoli di nostalgici soprattutto al Nord-est, avrebbe voluto mantenere sotto tono.
Segno eloquente di una cultura che vorrebbe mantenere lo scontro ad ogni costo, invece di tentare, in un momento difficile come l'attuale, la riscoperta di un senso di orgoglio e di appartenenza, anche attraverso i simboli della nostra identità nazionale. Una storia che non possiamo né dobbiamo cancellare pur con tutte le cose belle e brutte che l'Italia porta con sé. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino