Lunedì 8 Marzo 2021Ultimo aggiornamento 15:01

Chi pagherà i cinque milioni?

La causa civile dopo il "crac" di Agess Val Pellice
Martedì 8 Marzo 2011 - 15:48

Lo stato passivo di Agess Spa, la società che si proponeva lo sviluppo sostenibile della Val Pellice, supera i 5 milioni di euro. Un buco coperto solo in piccola parte dall'attivo, proveniente principalmente dall'alienazione (alla Regione) dell'immobile dell'ex-albergo Crumière di Villar Pellice.
Il Fallimento ha dapprima chiesto i danni agli ex-amministratori della spa, dal 1999 (anno di fondazione) al 2005 (quando fu dichiarato il fallimento): e la trattativa prosegue, nel più stretto riserbo.
Inoltre è stata intentata causa civile contro la Comunità montana Val Pellice, detentrice della grande maggioranza delle azioni della Spa. Tutto gira attorno al versamento di circa 2.070.000 euro di fondi europei. Deciderà - a breve - il Tribunale di Pinerolo. (approfondimenti nell'edizione in edicola)

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino