Mercoledì 13 Novembre 2019Ultimo aggiornamento: 12/11/2019 - 22:52

«Un piano delle opere senza cronoprogramma»

Vinovo, Guerrini attacca il programma triennale dei lavori pubblici
Martedì 22 Febbraio 2011 - 17:34

VINOVO – «Il piano triennale delle opere pubbliche potrebbe essere definito il libro dei sogni: io preferisco definirlo un elenco di interventi che renderebbe più bello il paese». Gianfranco Guerrini leader di minoranza con "Per… Vinovo", parla del piano votato (dalla maggioranza) nell’ultimo Consiglio comunale.
La sua è una netta bocciatura: «A fronte di un dettagliato elenco di cento opere a carico del Comune e 35 a carico di privati o enti tipo Smat, non corrisponde una minima traccia di quando anche uno solo degli interventi debba iniziare. È un "non piano". E nel 2011 c’è copertura economica solo per manutenzione straordinaria di fabbricati (310mila euro), strade/viabilità (400mila euro) e per interventi straordinari geologici e giardini (50mila). Alla richiesta delle priorità l’assessore ha dato una non risposta evidenziando un'enorme lacuna sulla sua capacità di pianificare gli interventi sul territorio». (approfondimenti nell'edizione in edicola)