Giovedì 9 Luglio 2020Ultimo aggiornamento 12:49

Piobesi vende l'ex-stazione ferroviaria

L'assessore Bonansea illustra i prossimi interventi
Lunedì 26 Aprile 2010 - 12:34
Oltre un milione per l'ampliamento della Casa di riposo

PIOBESI - È stato presentato durante l'ultimo Consiglio comunale il Piano delle opere pubbliche. Ad illustrarlo, l’assessore ai Lavori pubblici Gilberto Bonansea. Durante la seduta si è deciso di alienare due immobili di sua proprietà, il vecchio edificio ex-stazione ferroviaria di piazza I Maggio e il terreno in via del Mare 21, ora in concessione ad un autolavaggio. La vendita dei due beni porterà nelle casse del Comune 165mila euro, con i quali verrà finanziata una parte della spesa prevista per la realizzazione della piazza antistante il nuovo edificio scolastico.

Nel programma degli interventi previsti per quest'anno c'è anzitutto la realizzazione dell’impianto fotovoltaico sul tetto del nuovo edificio scolastico e successivamente sul Centro sociale per un costo rispettivamente di 350mila e 115mila euro. «L’intervento sarà in realtà finanziato da un soggetto privato che prenderà in appalto il lavoro, traendone come vantaggio lo sfruttamento dell’impianto per un periodo di tempo non inferiore ai dieci anni, dopodiché diventerà di proprietà comunale», precisa l'assessore.

Vi sono poi interventi a difesa dell’abitato per un importo pari a 120mila euro, di cui 80mila a carico della Regione. Per il restauro della chiesa di S. Giovanni sono stati messi a bilancio 120mila euro, di cui 70mila provenienti da un contributo elargito dalla Fondazione San Paolo.

La trasformazione della attuale scuola elementare in scuola materna prevede una spesa di circa 270mila euro (messa a bilancio per il 2012) mentre per la realizzazione della nuova piazza antistante le future scuole elementari sono previsti 350mila euro, di cui 165mila derivanti dalle alienazioni dei beni e i restanti provenienti da oneri di urbanizzazione.

«I lavori per la scuola stanno per essere ultimati: la consegna è prevista per giugno. Si procederà quindi alla sistemazione della piazza, di modo che il tutto termini ad agosto», prosegue Bonansea. La realizzazione di questo intervento grava sul bilancio 2010 solo per 215mila euro. Per la restante parte di 135mila euro vengono utilizzati i proventi delle monetizzazioni incassati negli anni precedenti.

Per l’ampliamento della Casa di riposo è invece prevista una spesa complessiva di 1.200.000 euro: di questa cifra, una parte verrà finanziata da contributi privati, mentre una parte, che oscilla tra il 50 ed il 70 per cento, sarà coperta con contributi regionali. Discorso a parte per l’ampliamento del cimitero: «Si è deciso di fare una gara esplorativa - conclude Bonansea - per l’ampliamento del cimitero, la ristrutturazione di quello vecchio e la realizzazione dei due piazzali e della pista ciclabile. Stiamo valutando se sia possibile far realizzare l’intervento a terzi. La spesa in totale dovrebbe ammontare a 500 o 600mila euro».

Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino