Sos Croci verdi mancano i volontari

Difficoltà anche a Vigone e in Val Chisone

Ormai la carenza di volontari mette in crisi la maggior parte delle pubbliche assistenze. Le Croci verdi che segnalano un calo di nuove "vocazioni" non si contano nemmeno più, mentre i militi storici invecchiano o devono occuparsi dei loro famigliari anziani. Cavour, Bagnolo, Vinovo-Candiolo-Piobesi, per fare qualche esempio riportato di recente anche su queste pagine. Chi più chi meno, tutti invocano l'arrivo di nuove braccia, meglio se giovani. Ora l'appello ai cittadini a donare parte del loro tempo per il volontariato arriva anche dal sindaco di Perosa - che ha scritto una lettera ai suoi compaesani -, dal presidente della Croce verde di Porte e dal Comitato locale della Croce rossa di Vigone.

i Bonati, Lussana e Rivolo
Informazione al servizio della comunità e per essere comunità, da sempre questo è lo stile inconfondibile de L'Eco del Chisone: con l'emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.

Paola Molino